WhatsApp potrebbe a sorpresa tornare sui suoi passi a proposito della notifica di lettura per i messaggi o spunte blu, sulle quali è stato ampio dibattito sui social dopo la loro introduzione. L’applicazione di messaggistica potrebbe presto rilasciare un aggiornamento con il quale l’invio della notifica di lettura diventerebbe facoltativo e non obbligatorio come attualmente.

Il disagio creato dall’aggiornamento dell’app è stato però, stando alle impressioni dei social network, molto forte per una buona parte degli utenti, che l’hanno presa come un’invasione della privacy, o meglio come la negazione di poter pensare rispondo quando voglio, senza che il destinatario sappia che il messaggio è stato letto. Ragione per cui, come riporta anche Ansa.it, WhatsApp sarebbe al lavoro ad un aggiornamento (già in fase di beta testing) con il quale sarebbe sì facoltativo l’invio della lettura per i nostri messaggi, ma per contro ci impedirebbe di vedere le spunte blu quando il testo da noi inviato viene letto.

Oltre alla novità di questi giorni, ovvero le notifiche di lettura, WhatsApp dovrebbe lanciare nei primi mesi del 2015 le proprie chiamate vocali, altro grande update che farà discutere tra gli utenti. Che poi effettivamente sia in arrivo un aggiornamento contenente la possibilità di disattivare le notifiche di lettura è per ora speranza di tanti, anche se l’azienda non si è ancora ufficialmente espressa a proposito.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter