WhatsApp ha introdotto ufficialmente le chiamate vocali su Windows Phone, funzionalità che, già da qualche settimana, era disponibile su dispositivi Android e iOS. Con l’introduzione delle chiamate VoIP, gli utenti che possiedono un terminale Windows Phone entrano all’interno del gruppo di tutti coloro che possono effettuare chiamate gratuite e tramite rete internet.

Fin dal debutto di Windows Phone, gli sviluppatori di software hanno focalizzato principalmente la loro attività sui sistemi operativi iOS e Android. La scelta di sviluppare app per iOS è guidata, principalmente, da un elevato compenso proveniente da uno dei migliori app store in circolazione e un buon bacino di utenza. Per quanto riguarda Android, invece, la scelta è obbligata visto che è il sistema operativo per dispositivi mobile più diffuso al mondo.

La versione di WhatsApp per Windows Phone ha sempre avuto qualche funzionalità in meno rispetto alle controparti di iOS e Android. Il debutto delle chiamate vocali su WhatsApp per Windows Phone va a colmare quel “vuoto” che si era creato e offre l’opportunità agli utenti, dotati di dispositivi con sistema operativo Microsoft, di effettuare chiamate vocali gratuitamente. La release che porta con sé le chiamate vocali è la 2.12.60 ed è ufficialmente disponibile all’interno dello store ufficiale.

Per quanto riguarda la qualità delle chiamate vocali su WhatsApp, sia su iOS che Android, quest’ultima risulta essere ancora una sorta di “work in progress”. Nelle ultime settimane la qualità audio è leggermente migliorata, tuttavia gli sviluppatori di WhatsApp adesso possono spendere più tempo a migliorare il servizio visto che anche la versione per Windows Phone è dotata delle chiamate audio.

Ricordiamo, infine, che l’aggiornamento di WhatsApp per Windows Phone introduce anche la possibilità di inviare file audio a tutti coloro che possiedono un dispositivo equipaggiato del sistema operativo Windows Phone 8.1.