Anche WhatsApp ha annunciato le sue Storie seguendo una moda intrapresa da Facebook ed Instagram. In questo caso, però, in WhatsApp le Storie altro non sono che una versione personalizzata dello Stato dell’applicazione. Oggi, gli utenti dell’applicazione possono personalizzare il proprio Stato attraverso una semplice frase corredata al massimo da una banale emoji. Tra non molto, gli Stati potranno essere fortemente personalizzati attraverso l’utilizzo di foto, video e GIF animate.

Gli utenti, così, potranno condividere con i loro amici tutti i momenti più significativi della giornata. Inoltre, proprio come nelle Storie degli altri social network, anche gli Stati personalizzati di WhatsApp si cancelleranno dopo 24 ore. Questa importante novità che rivoluziona il modo di utilizzare l’applicazione arriva in concomitanza con l’ottavo compleanno di WhatsApp che si festeggia il 24 febbraio.

Il rollout degli Stati personalizzati inizierà il 22 febbraio alle ore 18 e ci vorrà qualche ora prima che la funzione sia disponibile su tutti i dispositivi iOS, Android e Windows Phone. Non appena la nuova sezione dedicata agli Stati personalizzati sarà aperta, si potranno vedere gli aggiornamenti di stato dei propri contatti di WhatsApp. Gli utenti potranno rispondere privatamente ai propri amici e controllare chi vede gli aggiornamenti di stato personali. E così come accade per gli altri messaggi è possibile applicare la funzione silenzioso per non essere disturbati.

Presto, dunque, WhatsApp diventerà più interattivo e maggiormente social e questa novità consentirà di aumentare l’utilizzo dell’app che già oggi è sfruttata per inviare oltre 50 miliardi di messaggi al giorno (più di 3.3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di GIF).