WhatsApp ha deciso ufficialmente di fare un passo indietro e di ripristinare la vecchia funzionalità di “Stato” che è stata di recente sostituita dalle Storie. La nuova funzione non è affatto piaciuta agli utenti dell’app di messaggistica che hanno subito fatto sentire la loro voce. WhatsApp, dunque, ha deciso di accontentare i suoi iscritti tornando al passato. Già nell’ultima beta dell’app per Android era stata individuata questa novità ma adesso arriva l’ufficialità del passo indietro attraverso una dichiarazione fatta dalla società a TechCrunch.

In particolare, dalla prossima settimana inizierà il rollout che riporterà nell’applicazione la vecchia funzionalità di Stato che però non sostituirà le Storie che rimarranno, comunque, disponibili. Il rilascio riguarderà il mondo Android, mentre non ci sono notizie per iOS ma è lecito attendersi tempistiche rapide anche per i possessori di uno smartphone della mela morsicata.

Dunque, dalla prossima settimana gli iscritti potranno scegliere se utilizzare la nuova funzionalità di Stato che è molto simile alle funzionalità delle Storie viste su Instagram o Snapchat o tornare ad utilizzare il vecchio Stato testuale.

Con questa scelta WhatsApp ha deciso di voler accontentare tutti i suoi iscritti dando libertà di scelta di come voler rappresentare il proprio Stato all’interno della piattaforma di comunicazione.