Un paio di giorni fa WhatsApp aveva annunciato una piccola rivoluzione con gli Stati personalizzati. Trattasi di una rivisitazione della funzionalità Storie già vista all’interno di Instagram o Facebook. Praticamente gli utenti possono modificare il proprio Stato inserendo anche immagini e video e non solamente attraverso una riga di testo. Similmente alle Storie degli altri social network, gli Stati personalizzati di WhatsApp scompaiono allo scoccare delle 24 ore dalla loro pubblicazione.

WhatsApp aveva altresì annunciato che questa funzionalità sarebbe iniziata ad arrivare a partire dalle ore 18 del 22 febbraio. Puntuale, gli Stati personalizzati hanno iniziato ad arrivare anche in Italia. Avviando l’applicazione, infatti, gli utenti troveranno la nuova tab “Stato” tra le tab “Chat” e “Chiamate”. Entrando in questa nuova tab sarà possibile visionare gli Stati dei propri contatti.

Oltre a vedere gli Stati personalizzati degli amici sarà possibile crearne uno di personale cliccando su “Il mio stato“. Si aprirà un editor da cui caricare o scattare foto e video da condividere come Stato personale.

WhatsApp diventa, così, più interattivo e maggiormente social e questa novità consentirà di aumentare l’utilizzo dell’app che già oggi è sfruttata per inviare oltre 50 miliardi di messaggi al giorno (più di 3.3 miliardi di foto, 760 milioni di video e 80 milioni di GIF).