WhatsApp non sarà il migliore dei servizi di messaggistica istantanea, data la concorrenza di servizi come Telegram, Viber, Line, WeChat e tanti altri. Ciò che è certo, però, è che WhatsApp, acquisito da Facebook di recente, rappresenta una delle più popolari tra questo tipo di applicazioni.

Tanti, davvero tanti, sono i suoi utenti, e questi crescono giorno dopo giorno includendo persone delle più diverse fasce d’età. Nonostante ciò però, non tutti sono a conoscenza di come funziona WhatsApp. Per cominciare, è necessario scaricare l’applicazione da App Store, Play Store o Windows Store. Una volta fatto ciò, non dovremo fare altro che inserire, dopo aver seguito la guida introduttiva, il nostro numero di telefono, in modo da collegare l’account al numero stesso. Fatto ciò, verranno sincronizzati con l’app i contatti della nostra rubrica, cosicché quando andremo a comporre un nuovo messaggio su WhatsApp, vedremo direttamente solo i contatti che utilizzano o hanno installato l’applicazione.

Dopodiché, le cose che potremo personalizzare sono diverse, e tra queste c’è la possibilità di nascondere l’ora del nostro ultimo accesso agli altri contatti, e nella fotogallery qui sotto possiamo vedere come si fa su Android.

WhatsApp, oltre a permetterci di inviare messaggi di testo e vocali gratuitamente quando connessi ad internet, dovrebbe inoltre presto permettere di eseguire chiamate VoIP, anche se non ci sono per il momento date certe circa l’introduzione di tale servizio. Infine, il capitolo costi: WhatsApp è scaricabile gratuitamente per un periodo di prova di 12 mesi, in seguito al quale il costo del servizio sarà di 0,89 centesimi/anno.

Seguite Andrea Careddu su Google Plus Twitter

photo credit: Alvy via photopin cc