WhatsApp potrebbe integrare un sistema per i pagamenti digitali in mobilità tramite smartphone o tablet.

Secondo un’indiscrezione riportata dal portale The Ken, la nuova funzione dovrebbe esordire inizialmente solo in India, mercato dove WhatsApp avrebbe deciso di dare il via a questo particolare esperimento. Stando alle ultime informazioni, inoltre, ci sarebbero già i primi contatti fra il governo indiano e Facebook – proprietaria di WhatsApp – per poter utilizzare UPI, il sistema di pagamento sviluppato dalla National Payments Corporation of India.

Come funzionerà? Stando alle voci, WhatsApp vorrebbe integrare all’interno dell’app di messaggistica un sistema che permette di trasferire denaro ai contatti presenti nella rubrica. L’esperimento che, stando ai rumor, partirà in India non è escluso che poi si estenda ad altri mercati, come quello USA o Europeo. Un sistema dunque molto simile a quello già esistente di Facebook Messenger negli Stati Uniti d’America.

In India gli utenti di WhatsApp son un esercito: oltre 200 milioni. Tuttavia la concorrenza di altre app come Truecaller (con 150 milioni di utenti) mina il primato dell’app di messaggistica che con l’introduzione di un sistema di mobile payment potrebbe appunto fare terra bruciata attorno a sé.