WhatsApp aveva annunciato che a fine mese sarebbe cessato il supporto della sua applicazione per le vecchie piattaforme BlackBerry, Windows Phone 8.0, Nokia Symbian S60, Nokia S40 e Android 2.3.7. Sembra, tuttavia, che l’azienda abbia silenziosamente deciso di estendere il supporto per molte di queste piattaforme. Dei vecchi sistemi operativi mobile, solamente Nokia Symbian S60 non riceverà più alcun supporto a partire dal 30 giugno 2017.

Per gli altri sistemi operativi è stato deciso di garantire il supporto ancora per un po’ di tempo. In particolare, per BlackBerry e Windows Phone 8.0, due sistemi operativi per smartphone ancora oggi discretamente utilizzati, la fine del supporto è stata fissata a fine anno e precisamente il 31 dicembre 2017. Android 2.3.7 arriverà addirittura al primo febbraio del 2020 e Nokia S40 al 31 dicembre del 2018. Le modifiche dalle scadenze da parte di WhastApp sono state fatte silenziosamente senza alcun annuncio ufficiale.

Difficile capire i motivi di queste scelte. Possibile che WhatsApp si sia accorto che ci siano ancora un numero discreto di utenti che utilizzano dispositivi con questi sistemi operativi obsoleti ed abbia deciso di garantire a loro il pieno supporto ancora per un po’ di tempo. Chi dispone, dunque, di terminali con queste vecchie piattaforme software potrà tirare un sospiro di sollievo perchè potrà continuare ad utilizzare WhatsApp ed a ricevere i suoi update ancora per un po’ di tempo.