WhatsApp ha annunciato l’intenzione di dismettere il supporto per alcune vecchie piattaforme mobile entro la fine del 2016. Oltre ad alcune vecchie declinazioni di Android, WhatsApp intende abbandonare il supporto a BlackBerry 10, Windows Phone 7.1 e Symbian. Colpisce, in particolare, l’addio a BlackBerry 10, una piattaforma software ancora attiva ma probabilmente troppo poco diffusa.

Dunque, gli utenti che possiedono un vecchio smartphone basato su uno dei sistemi operativi che WhatsApp non intende più supportare dovranno entrare nell’idea di passare ad un dispositivo mobile più recente. In caso contrario gli utenti non potranno più utilizzare il noto servizio di messaggistica istantanea.

L’esortazione, dunque, è quella di adottare nuovi smartphone basati sulle più recenti declinazione di Windows 10, Android ed iOS.

La scelta di WhatsApp di abbandonare alcune piattaforma appare, comunque, del tutto logica. Quando la piattaforma di comunicazione fu lanciata nel 2009, gli smartphone che andavano per la maggiore erano quelli legati all’ecosistema Symbian di Nokia ed a BlackBerry per le utenze aziendali. Nel 2009, Android ed iOS erano ancora all’inizio del loro percorso di crescita mentre oggi, assieme, detengono quasi il 100% del mercato ed è dunque su queste piattaforme che WhatsApp intende investire per il futuro anche in vista dell’implementazione di nuove ed importanti funzionalità.

Entro la fine del 2016 WhatsApp andrà a dismettere le seguenti piattaforme:

  • BlackBerry, compreso BlackBerry 10
  • Nokia S40
  • Nokia Symbian S60
  • Android 2.1 e Android 2.2
  • Windows Phone 7.1