WeChat, una delle app più popolari del momento – come l’ha definita Marco Usai, mostrandone le funzionalità – aggiunge nuove feature per attrarre gli utenti. In particolare, la cinese Tencent ha inserito un game center su Weixin (la variante asiatica dell’applicazione) per iOS, permettendo agli sviluppatori d’inviare giochi gratuiti o a pagamento che possono essere condivisi coi contatti. Inoltre, Tencent produrrà dei gadget per aumentare la fidelizzazione del cliente: soprattutto degli sticker, che saranno acquistabili in-app.

È evidente che WeChat abbia bisogno di monetizzare: la app è gratuita e il numero crescente degli utenti comporta degli alti costi di gestione. Oltre agli aspetti più ludici, le novità riguardano anche le imprese — che potranno fornire un supporto tecnico a pagamento ai consumatori, attraverso WeChat. La prima multinazionale ad abbracciare l’iniziativa, curiosamente, è stata la statunitense McDonald’s. Volendo azzardare un’ipotesi, in futuro WeChat potrebbe essere davvero il sostituto di quel Windows Live Messenger già dismesso.

Personalmente, non sono molto attratto da videogiochi e adesivi personalizzati — che, comunque, in Occidente arriveranno fra qualche settimana al massimo. Trovo più interessante l’idea del supporto tecnico, già mantenuto da alcune aziende su Twitter o WhatsApp. Proprio in relazione a quest’ultima, WeChat ha un’opzione che avrei gradito: supporta la chat vocale, tanto pubblicizzata per WhatsApp e arrivata su Android, con l’appoggio alle reti telefoniche. Passerò a WeChat? Non ancora, però potrei presto valutarne l’installazione.