Samsung è pronta a dare una svolta nel mercato degli smartphone, o meglio, nella realizzazione di componenti interni per smartphone. Stando a quanto riportato dal Wall Street Journal Digest, l’azienda Coreana avrebbe ripreso in mano l’idea di realizzare componenti per smartphone e altri device in grafene anziché in silicio specie nei dispositivi indossabili come i Galaxy Gear.

Secondo quanto riportato da uno studio svolto dall’Università Sungkyunkwan e dai ricercatori di Samsung, è arrivato il momento di riprendere lo studio della grafene e cominciare quindi a produrre componenti per i futuri smartphone. La partnership tra l’università e l’azienda Coreana fa ben pensare: la soluzione al problema potrebbe essere stata scovata e già nei prossimi mesi potremmo vedere i primi risultati.

L’azienda Coreana avrebbe destinato dei fondi per la ricerca, a conferma del forte impegno in materia. La rete attende una risposta da Samsung. I risultati di questa ricerca verranno pubblicati sullo Science Magazine e sullo ScienceExpress.
.