Watch Dogs, il prossimo free-roaming di casa Ubisoft, in questi giorni è stato oggetto di numerose indiscrezioni da parte della stampa di tutto il mondo. Sembrava infatti che il CEO Yyves Guillemot avesse richiesto la cancellazione del trademark principale relativo a Watch Dogs. In molti hanno pensato si trattasse di un possibile cambio di denominazione.

Dopo aver visto numerosi fan colti dalla disperazione, Ubisoft ha tranquillizzato gli animi emanando un comunicato ufficiale nel quale ha dichiarato di non aver richiesto la cancellazione del trademark. La notizia è balzata agli onori della cronaca poiché alcuni ignoti hanno inviato i documenti senza il permesso di Ubisoft, che è ora al lavoro con l’USPTO (l’ente statunitense preposto al rilascio di brevetti e marchi) per ristabilire la situazione.

Dopo le preoccupanti notizie sulla cancellazione del marchio, prontamente smentite da Ubisoft, oggi giungono anche alcuni rumor decisamente più positivi. Sull’edizione portoghese di Fnac, famoso sito di e-commerce, viene indicata come data di rilascio il 30 aprile. Attendiamo conferme o smentite da parte dell’azienda francese.