Il ransomware WannaCry ha fatto molti danni, soprattutto all’interno di PC più obsoleti ed in quelli in cui gli utenti non avevano effettuato correttamente gli aggiornamenti. Un problema molto serio soprattutto su Windows XP che ancora oggi è molto utilizzato ma non più supportato da Microsoft da molto tempo. Sebbene la casa di Redmomd abbia rialsciato una patch di emergenza, i rischi continuano a sussistere. Fortunatamente, un ricercatore francese, Adrien Guinet, avrebbe trovato un modo efficace di difendersi da WannaCry, sfruttando una sua falla, anche se questo sistema sarebbe valido solamente su Windows XP. Tuttavia questo ricercatore ha anche affermato di stare lavorando affinché la sua soluzione possa funzionare correttamente anche sulle altre piattaforma di Windows.

Nel frattempo, gli utenti di Windows XP possono trovare tutte le informazioni su come utilizzare questo strumento all’interno di un Wiki appositamente creato per poter ripristinare il loro PC senza dover pagare il riscatto. Questo mini software ideato dal ricercatore francese è stato chiamato WanaDecrypt e si basa sulla manipolazione delle chiavi crittografiche usate per bloccare i computer durante l’attacco. WanaDecrypt sembra funzionare bene e dovrebbe permettere non solo di difendersi da WannaCry ma anche dalla future campagne di spam basate sul phishing che al loro interno nascondono pericolosi ransomware.

L’allerta contro questa tipologie di infezioni informatiche deve rimanere molto alta. I ransomware sono tra le più pericolose minacce che possono arrivare oggi dal web. Proprio per questo è importante mantenere sempre aggiornato il PC e possedere un antivirus sempre aggiornato. La precauzione, comunque, anche nell’aprire email sospette, è sempre l’arma migliore per difendersi.