Google ed Apple crescono a ritmi diversi e quello che le statistiche evidenziano è una diffusione “stratosferica” del sistema operativo mobile di Mountain View. 

Google ha decisamente preso il largo, almeno stando ai dati dell’Idc Research che pochi giorni fa ha diffuso le statistiche relative al secondo trimestre del 2012. Si apprende infatti che tra aprile e giugno sono stati venduti circa 104 milioni di terminali Android.

Una cifra che in senso assoluto non descrive bene la situazione ma basta aggiungere che in totale sono stati venduti 154 milioni di smartphone totali. Il che vuol dire che la percentuale di dispositivi Android è del 68,1 per cento mentre gli Apple sono fermi al 16,9 per cento.

Da Cupertino fanno sapere che le vendite sono aumentate rispetto al 2011 e questo è vero, visto che sono stati venduti 20 milioni di dispositivi in più, ma la penetrazione dei prodotti della Mela Morsicata è diminuita passando dal 18,8 al 16,9 per cento.

Quindi abbiamo una crescita esponenziale della diffusione di Android, una lieve perdita di terreno della Apple che comunque continua a crescere nel settore vendite. C’è poi da aggiungere qualche parola sulla fortuna di Windows Phone che è avanzato più rapidamente di iOS ed è arrivato a conquistare il 3,5% del mercato. Nel periodo precedente aveva soltanto il 2,3% di diffusione.