Negli scorsi giorni ho avuto l’opportunità di provare la nuova app Nòverca+ dell’omonima azienda. L’idea è molto interessante: offrire all’utente la possibilità di effettuare e ricevere telefonate via 3G o Wireless come se stesse usando una seconda SIM, con un vero e proprio numero di telefono. Insomma, come se avessi una SIM virtuale. Il che sarebbe una manna dal cielo per chi ha necessità di portarsi sempre appresso un secondo numero.

Diciamo subito che la comunicazione sotto 3G non è a livello di quella WIFI. Per le telefonate verso i fissi il problema non è così grave: chi ascolta ha solo la sensazione di sentirti un po’ troppo lontano. Quelle da cellulare a cellulare invece non sono fenomenali: occorre avere una buona copertura o la conversazione diventa impossibile. Sotto WIFI invece tutto fila liscio.

Il problema principale è che ogni tanto l’app va in tilt e così a volte non riesci a chiudere una telefonata o succede che mentre chiami qualcuno ti possa chiamare a sua volta. Serve qualche fix. In linea generale però sono più le volte che sono riuscito a telefonare senza problemi che quelle in cui non ci sono riuscito. I problemi si sono manifestate sempre sotto copertura 3G di media qualità. Io l’ho testata con un iPhone 4S con iOS 7, ma Nòvarca+ è disponibile anche per Android e iPod touch.

L’app funziona esattamente come una normalissima SIM: tutto quello che spendi in traffico voce e SMS viene scalato dal credito del numero Nòverca, lasciando inalterato il credito della SIM reale che hai installato. L’unica cosa che viene consumata è il traffico dati in assenza di copertura WIFI. C’è da dire inoltre che tutte le telefonate verso i numeri Nòverca+ sono gratuite. Inoltre chiami e ricevi dall’estero come se fossi in Italia. Chi ti chiama non ha bisogno di avere l’applicazione installata: chiama un normale numero di telefono.

Chi telefona tramite l’app invece consuma solo il normale traffico del piano sottoscritto. Più eventualmente il 3G del piano della SIM installata. Mediamente una telefonate in VoIP tramite 3G richiede all’incirca 3MB al minuto.

Insomma, si tratta di una valida alternativa al VoIP di Facebook e Indoona come a quello di Skype e Viber.