Notizie poco piacevoli per alcuni utenti ricaricabili di Vodafone. L’operatore, infatti, ha annunciato un’importante rimodulazione che toccherà alcuni piani base, cioè quelli attivi sulle SIM quando gli utenti non aggiungono le opzioni tariffarie che includono tutte traffico voce, messaggi ed internet. Vodafone, dunque, ha comunicato che dal prossimo 18 aprile 2017 questi piani presenteranno un costo di 0,49 centesimi a settimana con fatturazione anticipata ogni 4 settimane.

Conti alla mano gli utenti Vodafone dovranno pagare 1,96 euro ogni 4 settimane o 28 giorni. Per addolcire un po’ la pillola, l’operatore offre la possibilità di chiamare gratis tutti i numeri la domenica e di navigare gratis sino a 2GB sempre nello stesso giorno.

Tuttavia, trattasi di una rimodulazione che costringe i clienti a mettere mano ulteriormente al portafogli. Ovviamente, i clienti possono sempre rifiutare e decidere di recedere senza penali dal loro rapporto con Vodafone. Il diritto di recesso potrà essere esercitato gratuitamente su variazioni.vodafone.it oppure inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 – 10015 Ivrea (TO).

Non è la prima volta, comunque, che un operatore aggiunge un canone all’offerta base. Uno dei casi più famosi è stato quello di Prime Go dell’operatore TIM.