Se avete la partita Iva e siete dei freelance vi sarà sicuramente capitato di fare un lavoro e poi magari aspettare invano di essere pagati, per il solo fatto di aver scelto un committente inaffidabile senza saperlo dall’inizio. Ecco, in questo senso l’arrivo di Virtubuzz vi fa tirare un sospiro di sollievo. 

La situazione tipo è quella che abbiamo descritto in apertura: un professionista che lavora per un piccola azienda oppure è un vero freelance e svolge lavori da remoto emettendo delle regolari fatture. Una volta emessa, la fattura, comporta dei costi, ma purtroppo non è una garanzia per il pagamento.

Molte aziende, infatti ritardano nel saldo e qualche volta gli stessi consulenti finiscono per perdere le speranze e abbandonano il recupero crediti. Per andare incontro al popolo delle partite Iva, allora, un gruppo di esperti di web marketing, ha pensato di a Virtubuzz.

Il funzionamento del sistema è semplice: ci si registra con nome, cognome, partita Iva e la descrizione sintetica dell’attività svolta. Dopodiché si può diventare follower di un’azienda, si possono attivare degli allarmi relativi alle aziende che tenete d’occhio e si può scoprire il rating di un’azienda.

In più si può esprimer la propria opinione sul committente e contribuire alla trasparenza del settore imprenditoriale.