Vimeo sarebbe prossima a scendere in campo nel complesso mondo dell’internet TV per sfidare direttamente colossi del calibro di Netflix. Non si tratta di un’indiscrezione ma di un piano reale messo nero su bianco da Joey Levin, attuale CEO di Vimeo, all’interno di una lettera per gli azionisti. L’idea sarebbe quella di fornire contenuti video di valore aggiunto dietro il pagamento di un canone mensile, con una formula già vista all’interno dei maggiori competitors del settore.

Tuttavia, l’offerta di Vimeo, secondo il suo CEO, sarà estremamente competitiva visto che il canone da pagare sarà molto più basso rispetto a quello dei maggiori servizi di TV su internet. Infatti, la società non sarà costretta ad investire molte risorse nella creazione di una nuova piattaforma visto che di fatto, tecnicamente parlando, esiste già. Tuttavia, Joey Levin è stato avaro di dettagli e dunque non è chiaro quale sarà il target di riferimento, il prezzo e soprattutto i contenuti offerti. La mossa di Vimeo di entrare nel settore dei contneuti on-demand a pagamento in streaming appare abbastanza normale e si configura come essere un naturale sbocco per una piattaforma che già oggi è la “casa” di molti filmaker emergenti.

Quello che piuttosto è il quesito principale è se il mercato dello streaming ha ancora posto per l’entrata di un nuovo player visto che gli attuali attori fanno già fatica a crescere vista la complessità e la concorrenza di questo settore.

Se ne saprà sicuramente qualcosa di più nel corso dei prossimi mesi.