Come sappiamo, Skype ha sostituito Windows Live Messenger il 15 marzo: Microsoft ha già avvisato gli utenti del servizio di messaggistica istantanea, ma deve pubblicizzare il passaggio alla nuova piattaforma. Quale occasione migliore del TED 2013, con un testimonial d’eccezione come Eric Whitacre? Compositore e direttore di coro, Whitacre ha vinto due Grammy Awards e s’è prestato a un esperimento molto particolare che ha coinvolto cento coristi e trenta cantanti da ventotto Paesi differenti in un’unica videoconferenza su Skype.

La performance è davvero spettacolare e consiglio di guardarla nel filmato in calce. L’idea dell’esperimento risale al 2009, quando una ragazza ha ispirato Whitacre con un video registrato a Long Island: è nato Virtual Choir, un coro virtuale portato alla massima espressione su Skype. Centotrenta voci diverse fra quelle in teatro e gli utenti in videoconferenza hanno entusiasmato i presenti alla cerimonia conclusiva del TED 2013 di Long Beach in California. Pubblicata ieri su YouTube, la registrazione è un ottimo spot per Skype.

L’intuizione, però, non è del tutto originale. Ricordate Chatroulette, il servizio di speed dating creato dall’adolescente russo Andrey Ternovsky? Nonostante i problemi con la pornografia, capitava che due musicisti s’incontrassero e suonassero insieme in videoconferenza. Alcuni artisti, come Robbie Williams, utilizzavano la piattaforma per pubblicizzare i nuovi singoli in anteprima. Quello di Whitacre è stato un esperimento più “istituzionale”, ma non per questo meno intrigante. Messenger è finito: inizia la stagione di Skype.