Testare le prestazioni di una linea ADSL, per effettuare quello che in lingua comune è chiamato “speed test“, è un’operazione molto semplice in quanto esistono degli strumenti pronti all’uso che consentono, in alcuni casi, di misurare non solo le velocità reali della linea ma anche ulteriori parametri come, per esempio, la latenza. Dettagli aggiuntivi che possono interessare più ad un ristretto numero di utenti ma comunque sempre interessanti da rilevare.

Gli strumenti che oggi gli utenti hanno a disposizione per testare le prestazioni di una linea ADSL possono essere software da installare sul computer o le più comode applicazioni web che attraverso portali web dedicati consentono un’accurata misurazione dei valori reali di linea della connessione ADSL. Nel caso di scelta di un servizi web di verifica della linea, è importante sottolineare due aspetti: il primo che sono da preferirsi servizi che posseggano capacità di banda elevate in maniera tale che le rilevazioni risultino le più fedeli possibili ed in secondo luogo sono da preferirsi servizi che utilizzino server in Italia e non certo in Giappone o Cina, sempre al fine di ottenere risultati affidabili.

Velocità ADSL, i servizi web

Speeetest.net è sicuramente tra i servizi web che consentono di monitorare le prestazioni di una linea a banda larga tra i più utilizzati ed apprezzati dagli utenti della rete anche perché lo stesso servizio è disponibile tramite app dedicata per le maggiori piattaforme mobile. Per utilizzare Speedtest.net da browser, è necessario che sul computer sia installato flash player. La web app fornisce un’interfaccia molto chiara in cui sarà visualizzata una mappa con tutti i server a disposizione per i test. Gli utenti, per avviare la verifica delle prestazioni dovranno semplicemente scegliere il server più vicino alla loro posizione. Speedtest.net va a verificare la banda in download, in upload e la latenza.

Gli utenti che si iscriveranno al servizio potranno anche tenere traccia dei risultati e verificare l’andamento delle prestazioni della linea nel corso del tempo. Da sottolineare un aspetto forse scontato ma importante. Tutti i test di velocità devono effettuarsi a linea scarica, cioè senza che sia utilizzata da altre persone o app per navigare o scaricare.

Meno fronzoli ma comunque tanta sostanza la si può trovare anche su NGI Line Quality Speed Test, un servizio di verifica della linea offerto dal noto provider italiano NGI. Richiesta sempre la presenza di flash player sul computer. Il test di velocità di NGI, oltre a misurare i valori reali di linea offre dettagli sulla stabilità, sulla latenza, sui pacchetti persi e sul firewall eventualmente presente sul router. Un test dal funzionamento sicuramente impeccabile.

Velocità ADSL, i programmi

Per testare una linea ADSL esistono alcuni programmi da installare che consentono di eseguire test simili a quelli effettuati con le web app. Tuttavia, su tutti ne emerge uno messo a disposizione dall’AGCOM: NeMeSys. Trattasi di un particolare strumento che va ad avviare una serie di analisi nel corso delle 24 ore per verificare con accuratezza tutte le prestazioni effettive della linea: non solo velocità ma anche stabilità e latenza.

Alla fine è generato un report che permette agli utenti di avere un colpo d’occhio complessivo dello stato di salute della linea ADSL. Il vantaggio di NeMeSys rispetto a tutte le altre soluzioni è che trattasi di un test certificato. Dunque, i risultati avranno valore legale e saranno probanti per dimostrare al provider eventuali problemi di linea o scarse prestazioni. Trattasi dunque di un’importante arma di cui il consumatore può disporre.

Velocità ADSL, altri strumenti

Sempre legato al mondo software esiste un altro strumento per verificare le prestazioni di una linea ADSL. Un metodo “artigianale” ma non per questo meno efficace. Trattasi di un test di download di un file di generose dimensioni scaricato da server di servizi notoriamente prestanti dal punto di vista della banda a disposizione. Un test semplice ma che comunque consente a grandi linee di verificare almeno i limiti della velocità in download.

Fonte: Cosmobile