Usare internet in aereo sarà finalmente possibile, lo ha stabilito L’Easa, l’agenzia europea per la sicurezza aerea. Il via libera è arrivato attraverso la diffusione di un comunicato (lo trovate qui) in cui si rende noto che le compagnie aeree potranno consentire l’uso di dispositivi portatili (detti PED, ossia qualsiasi tipo di dispositivo elettronico portato a bordo del velivolo da un passeggero come ad esempio un tablet, un computer portatile, uno smartphone, un e-reader o un lettore MP3) durante tutto il volo, ma solo dopo aver ovviato ad un processo di valutazione della sicurezza.

Qualora la compagnia dovesse accertare che vi sono tutte le condizioni di sicurezza per poter permettere l’uso di internet a bordo, si potrà concedere ai passeggeri di utilizzare i propri dispositivi senza essere più costretti a potersene servire solo in “modalità aereo“. Per questo motivo sarà bene accertarsi, di volta in volta, se la compagnia aerea con cui si viaggia permette di essere connessioni durante il volo oppure no.

Il via libera dell’Easa è stato l’ultimo passo obbligatorio per l’introduzione di servizi di connessione wi-fi a bordo del velivolo (come già accade per i treni ad alta velocità, per esempio).

photo credit: caribb via photopin cc