Un attacco hacker di enormi proporzioni quello che è avvenuto oggi a New York. I dati sensibili di oltre 143 milioni di cittadini americani sono infatti stati trafugati da un attacco informatico ai danni di Equifax, agenzia di controllo crediti fondata ad Atlanta.

La società ha scoperto il furto informatico a fine luglio. Gli hacker avrebbero trafugato i tantissimi dati contenuti ne database dell’azienda da maggio fino a metà luglio. Equifax ha però fatto sapere ai suoi clienti che i dati più sensibili non sarebbero stati rubati.

Si tratterebbe di uno degli attacchi informatici in assoluto più grandi della storia: 143 milioni è un numero immenso, pari a quasi la metà degli abitanti degli Stati Uniti d’America (325 milioni). Ma cosa hanno rubato gli hacker? Secondo quanto riferito ufficialmente da Equifax, i pirati avrebbero visionato dati come nomi, codici personali, indirizzi e il numero della patente. L’attacco è stato annunciato ufficialmente ieri da parte del numero uno della società Richard Smith.