Gli emoji sono un fenomeno di massa e sono utilizzati dal 90% di tutti coloro che accedono online. Nonostante ne esistano moltissimi, sono un po’ troppo “maschilisti” e ce ne sono pochi che identificano le donne in carriera e le loro attività lavorative in genere. Proprio per questo, Google, lo scorso maggio ha proposto al consorzio Unicode un set di 13 nuovi emoji che rappresentano nei migliore di modi la sfera lavorativa e professionale delle donne. Di queste 13 emoji, 11 sono state approvate e dunque presto faranno la loro comparsa all’interno di tutte quelle applicazioni che solitamente le utilizzano.

Le emoji approvate mostrano le donne in diverse vesti professionali: cantanti, donne d’affari, insegnanti, operaie, informatiche, contadine, ricercatrici, meccaniche, studentesse, cuoche e dottoresse. Queste 11 emoji saranno proposte, per rispettare la parità di genere, anche con figure maschili.

Emoji che, dunque, presto arriveranno sulle app anche se non sono stati diramati i tempi precisi per il loro debutto. Pregevole, comunque, l’impegno di Google nel voler proporre nuove emoji che possano andare ad equilibrare meglio la rappresentanza per il genere femminile.

Inoltre, il consorzio Unicode andrà a rendere standard anche altre 33 nuovo emoji che saranno rese disponibili sia nella declinazione femminile che in quella maschile sempre per un discorso di parità di genere.

Infine, si segnala, anche, che Google ha annunciato il lancio del progetto Emojify che punta a realizzare nuovi sticker che si caratterizzano per uno stile sostanzialmente identico a quello delle buffe faccine delle emoji.