Buone nove per i fan di Uncharted. Sull’ultimo numero dell’autorevole rivista Edge sono state rivelate alcune nuove informazioni su gameplay e comparto tecnico.

In primis, si parla di grafica, uno degli aspetti maggiormente apprezzati dai videogiocatori. Grazie all’ausilio della nuova tecnologia custom physical based shader (a cui si è lavorato per due anni), i materiali del gioco come legno, cemento e metalli saranno molto più simili alla controparte reale. Le stesse texture sono nettamente migliori rispetto a quelle viste nel precedente capitolo: si parla di risoluzione quadruplicata, il che sarà possibile grazie agli 8 GB di RAM di cui PlayStation 4 può disporre. Non solo, Naughty Dog ha lavorato a stretta collaborazione con il team di Sony Advanced Technology Grou per realizzare superfici dettagliate senza utilizzare la tassellation adattiva.

Novità anche per quanto riguarda la fluidità del gioco. Alla rivista, i ragazzi di Naughty Dog hanno dichiarato che Uncharted 4 potrebbe girare a 60 frame per secondo e non solo a 30 come si vedeva nella demo mostrata alla PlayStation Experience. Gli sviluppatori hanno però fatto sapere di aver bloccato la demo perché la priorità non è la massima fluidità ma la stabilità dell’esperienza.

Le novità in ambito tecnico hanno influenzato anche il gameplay. Le animazioni sono state infatti ripensate da zero e più realistiche per quel che riguarda la fisica, in modo garantire al giocatore una maggiore libertà d’azione nei movimenti. In tal senso, eventi dinamici come i salti e le arrampicate non sono più legati agli scenari ma dipendono dall’angolo e dalla lunghezza del salto.