A quattro giorni dall’arrivo di Uncharted 4: Fine di un Ladro sugli scaffali dei negozi (10 maggio), cominciano a spuntare online le prime recensioni. Ed è un vero e proprio plebiscito di consensi fra la critica.

Uncharted 4 è il quarto capitolo dell’avventura targata Naughty Dog che vede ancora una volta protagonista il cacciatore di tesori Nathan Drake, tre anni dopo le vicende viste in Uncharted 3: L’inganno di Drake. Il carismatico giramondo ha da poco abbandonato le avventure e la caccia ai tesori ma si vede, suo malgrado, costretto a tornare in pista a causa del fratello, Sam. Il tesoro da scovare, questa volta, è quello del capitano pirata Henry Every, situato in una misteriosa località del Madagascar.

Ovviamente i luoghi saranno dei più disparati, dalle foreste tropicali, a scenari urbani passando per deserti, montagne e tantissimi altri contesti affascinanti e da lasciare a bocca aperta anche grazie ad un comparto tecnico di altissimo livello.

Uno degli aspetti più interessanti di questo nuovo capitolo è una maggior libertà d’azione offerta, che scardina in qualche modo la forte linearità che caratterizzava invece predecessori. Ovviamente l’esperienza più aperta non pare aver influito sulla qualità narrativa, che, secondo la stampa specializzata, resta uno dei punti di forza del gioco.

Per quanto riguarda le recensioni, la media sia della stampa italiana che straniera si avvicina di molto al giudizio perfetto, il tanto anelato 10, con rarissime eccezioni sotto il 9. Un capolavoro annunciato questo Uncharted 4: La fine di un Ladro, che pare confermare le schizofreniche aspettative.