Mentre tutti gli occhi dei consumatori erano puntati sulla presentazione dell’iPhone 4S, Steve Jobs trascorreva gli ultimi momenti con la sua famiglia. È stato pubblicato il racconto della sorella.Steve Jobs aveva una famiglia, la moglie Lauren e i suoi figli. Ma aveva anche una famiglia naturale, quella di cui faceva parte il padre che non ha voluto vedere nemmeno in punto di morte e la sorella cui invece era molto affezionato.

Proprio la sorella di Steve Jobs, Mona Simpson ha raccontato gli ultimi momenti di Steve Jobs rivelando lo stupore del fondatore della Apple anche nel momento trapasso ai microfoni del New York Times.

Mona Simpson è un’insegnante di inglese all’Università della California ma è anche una scrittrice che ha conosciuto questo importante fratello naturale soltanto all’età di 25 anni.

Hanno trascorso in contatto i restanti 27. Mona dice di essersi recata a casa Jobs in gran fretta perché Steve le aveva mandato a dire di non sapere quanto ancora avrebbe resistito.

Era un uomo molto consapevole del proprio corpo che soltanto con metodo ed esercizio era riuscito a riprendersi dopo gli interventi chirurgici.

Nelle ultime ore faceva fatica a parlare, pensava a come sviluppare in Apple degli strumenti da usare in campo medico ed assistenziale. Poi ha iniziato a guardare la moglie, i figli e la sorella e con una tripla esclamazione di stupore se n’è andato.