Twitter è il nuovo canale stampa per le aziende. Un Ufficio Stampa senza Twitter è come Tex Willer senza cinturone. Non dobbiamo stupirci se Samsung si affida a una delle agenzie di stampa più prestigiose al mondo per comunicare all’esterno via social. Dobbiamo dire: finalmente!

L’Associated Press si fa pagare per diffondere al suo milione e mezzo di follower alcune notizie per conto di Samsung durante il CES, il salone dell’elettronica di consumo. Essendo l’Associated Press una fonte più che corretta e autorevole, naturalmente i tweet in questione saranno accompagnati dalla dicitura sponsored tweets, tweet sponsorizzati.

A mio avviso è poco plausibile che Samsung voglia aggirare le regole di Twitter per quanto riguarda i messaggi sponsorizzati come ho letto su qualche giornale italiano. Samsung vuole affidare la sua comunicazione ad una fonte autorevole per raggiungere un pubblico mirato. Chi segue l’Associated Press? Sicuramente un pubblico generalista, ma soprattutto, tanti e tanti giornalisti in tutto il mondo, quindi, quale canale migliore scegliere se non questo?

Non ci dimentichiamo che TechCrunch qualche giorno fa ha inserito Samsung tra i cinque cavalieri che stanno decidendo il presente della tecnologia insieme ad Amazon, Apple, Facebook e Google e che scriveranno il futuro. Le notizie che stiamo leggendo dal CES sulle televisioni digitali  Samsung dimostrano che TechCrunch non sta prendendo un abbaglio.

Da parte mia Hip hip hurra per Samsung e per l’Associated Press. Questa si che è comunicazione nell’era dei social.