Gli amanti del sistema operativo open source, tra i sistemi operativi per dispositivi mobili, sicuramente scelgono Android e ne fanno anche una questione di stile, peccato che debbano ancora aspettare qualche settimana, forse qualche mese per vedere Ubuntu su Android

Portare il sistema operativo Ubuntu sugli smartphone che hanno integrato il sistema operativo Android. E’ questo uno dei progetti più ambiziosi, raccontati durante il Fòrum Internacional Software Libre (FISL) che si è tenuto a Porto Alegre in Brasile.

In quell’occasione è stato fatto un esperimento, sfruttando il Motorola Atrix 2 che ha il sistema operativo Android. Lo smartphone è stato collegato ad un monitor e sono state effettuate delle operazioni con il sistema operativo Ubuntu.

Un video dimostrativo illustra gli effetti del caricamento del sistema operativo che si conclude in appena 10 secondi, l’apertura di un istanza di LibreOffice e l’uso dell’interfaccia Utility. Ma non sono queste le operazioni che hanno maggiormente intrigato i presenti al Fòrum.

Una delle funzionalità più interessanti, infatti, riguarda la possibilità di usare la fotocamera dello smartphone per vedere direttamente le immagine sul video.

In generale, lo smartphone Android adatto ad accogliere una versione mobile di Ubuntu deve avere le seguenti caratteristiche: processore dual-core, un giga di RAM e un desktop che consenta di usare tutte le funzioni di Ubuntu.