Canonical, l’azienda che mantiene la distribuzione, ha pensato d’attivare il dual-boot con Android su Ubuntu Phone: il sistema operativo per tablet e smartphone che nel 2014 avrà un produttore disposto a realizzare dei dispositivi dedicati. La scelta non poteva essere migliore, dal momento che agli utenti è importante garantire una solida base di applicazioni — come abbiamo potuto vedere col lancio di Windows Phone. La maggioranza dei programmi di Linux è compatibile con questa variante di Ubuntu, ma le app fanno la differenza.

La nuova funzionalità non è ancora pronta per il grande pubblico, ma gli sviluppatori e gli utenti più esperti possono già attivarla sulle proprie installazioni di Ubuntu Phone. Nonostante ciò, il dual-boot è stato concepito in una modalità molto semplice e basterà eseguire un’applicazione per scegliere con quale dei due sistemi operativi avviare il dispositivo. Non sarà necessario utilizzare una particolare combinazione di pulsanti. Ovviamente, la app per scegliere Android o Ubuntu è diversa in base alla distribuzione di Linux.

Il sistema operativo di Google – sulla falsariga di CyanogenMod – supporterà il dual-boot con un .apk, mentre Ubuntu Phone avrà la propria applicazione. Garantire la presenza di Android sui device che in Italia dovrebbero essere distribuiti da TIM è importante e gli utenti hanno subito espresso il proprio entusiasmo: inizialmente, Canonical aveva concepito la propria variante di Ubuntu come un launcher da installare sui dispositivi supportati da Mountain View e all’inizio la coesistenza dei sistemi sarà un fattore determinante.