Se non ne potete più di Windows, ma avete un PC e non potete installare Mac OS X, potreste pensare di passare a Linux: fra le tre distribuzioni più semplici da installare c’è Ubuntu. Purtroppo, Canonical – l’azienda che mantiene il sistema operativo – ha dismesso l’installer che permetteva ai nuovi utenti d’ottenere Ubuntu da Windows e la procedura è diventata un po’ più complessa. Nulla di trascendentale, come vedremo. Il primo passaggio è scaricare l’immagine del CD da masterizzare, a 32-bit o 64-bit a seconda della macchina.

Esistono altri formati, come le immagini per le “chiavette” USB, ma quella predefinita prevede un CD-ROM da 785Mb e non è il caso d’addentrarsi in procedure differenti da quella più semplice. Masterizzata l’immagine, dovete riavviare il computer e farlo partire dal supporto ottico appena creato. Normalmente, dovete premere il pulsante [F12] e selezionare il lettore — i BIOS hanno delle impostazioni e un tasto differenti, però dovrebbe bastare scegliere il drive col CD appena masterizzato durante l’accensione o il riavvio del PC.

Se siete riusciti a partire dal CD-ROM, vedrete una schermata in inglese: premendo [F3] potete sostituire la lingua con l’italiano e avviare l’installazione scegliendo Installa Ubuntu dal menù. Partirà il sistema operativo e sarà sufficiente seguire un percorso guidato. Nello screencast allegato in calce potete osservare l’intera procedura commentata, ma installare Ubuntu è semplice e la traduzione italiana dell’interfaccia non dà adito a dubbi sulle scelte da effettuare. Nelle prossime settimane ne conosceremo le funzionalità.