OK Uber, vieni a prendermi. Potrebbe essere questa una delle nuove feature di Uber, l’app per chiamare un’auto con conducente alla bisogna. Solo che il conducente in futuro potrebbe non esserci più. Al posto della berlina nera infatti m’immagino arrivare una Google Car, l’auto senza pilota che per ora gira solo in fase di test. Google ha infatti appena finanziato Uber con 257,79 milioni di dollari attraverso il fondo Google Ventures, come riportato da TechCrunch.

Per Uber si tratta di un più ampio round di finanziamento, per un totale di 361,2 milioni di dollari, che porta la compagnia a una valutazione di 3,5 miliardi di dollari, come ha spiegato All Things D. La benedizione sull’affare sarebbe stata messa in persona dal CEO di Google Larry Page, convinto della bontà dei progetti di Uber di puntare tutto sullo smartphone.

Si tratta del più grosso investimento da parte di Google Venture, che normalmente gestiste circa 300 milioni di dollari all’anno. Investimento che arriva a pochissimo dall’annuncio della prima integrazione fra Google Maps e Waze, recentemente acquisita proprio da Mountain View. Dimostrazione che Google è sempre più interessata a entrare nella nostra macchina e guidarci in ogni dove. Ora immaginate di togliere le mani dal volante e immergervi nella visione di YouTube, delle vostre foto, o di sfogliare Gmail comodamente seduti sul sedile posteriore dell’auto affidandovi solo ai vostri Google Glass. Fico, vero?