Ormai quella tra i social network è anche una battaglia di numeri. Facebook, dicono le statistiche, sta perdendo il suo appeal e molti utenti o abbandonano il mondo sociale o migrano verso altri lidi. Tra questi c’è anche Twitter. 

Twitter è una piattaforma di microblogging che offre un’ancora di salvataggio agli utenti che vogliono abbandonare Facebook ma non sono troppo contenti di lasciare i loro “amici” con un palmo di naso. Chiaramente non siamo qui a parlare dell’integrazione tra Facebook e Twitter, che potremmo approfondire in un secondo momento.

Vogliamo invece parlare del successo che Twitter sta riscuotendo nel mondo. Alcuni annunci fatti dall’azienda adesso sono stati certificati dalle aziende di statistiche.

A febbraio, per esempio, Twitter annunciava di avere al suo interno circa mezzo miliardo di utenti e di superare in breve tempo la soglia. Adesso a certificare il traguardo è intervenuta il Pew internet research center che parla di 5oo milioni di iscritti tra cui 140 milioni di utenti attivi che nell’ultimo mese hanno fatto almeno un post.

Peccato che Twitter si avvicini così anche alla sua soglia fisiologica: i 200 milioni di utenti attivi ogni giorno, quelli che, una volta raggiunti, fanno apparire ai “ritardatari” della connessione la famosa scritta: “il caricamento sembra essere lento” oppure “Twitter is over quota”.