Twitter ha annunciato l’acquisizione di Marakana, un’azienda specializzata in formazione open source: servirà a istituire la Twitter University, un’accademia orientata al costante aggiornamento dei dipendenti. I servizi della startup sono cessati immediatamente — e gli amministratori consigliano agli utenti di rivolgersi altrove. Escluso questo effetto “collaterale”, approvo l’iniziativa di Twitter e ritengo che tutte le imprese dovrebbero garantire lo stesso servizio ai propri impiegati. L’informatica è in continua evoluzione.

Sono particolarmente interessanti alcuni argomenti, che saranno oggetto dei futuri corsi di formazione: una parte delle lezioni riguarderà iOS e Android – focalizzandosi sul funzionamento delle Java Virtual Machine (JVM) – e un’altra la gestione dei big data. Ulteriori approfondimenti potranno essere richiesti dagli ingegneri che volessero acquisire nuove competenze. Grazie alla Twitter University, continuerà la contribuzione dell’azienda ai progetti open source. Chissà che non aiuti a portare Twitter Music su altre piattaforme.

Scrivevo, un paio di giorni fa, dei difetti di Bootstrap: ricevo quotidianamente oltre un centinaio di notifiche via e-mail dal progetto su GitHub. Gestito tanto dagli ingegneri di Twitter, tanto dai programmatori indipendenti… il framework è un ottimo esempio della “vivacità” degli sviluppatori. Istituire un servizio di formazione continua è essenziale per restare al passo con l’evolversi dei linguaggi e delle tecnologie. Insomma, Twitter sembra davvero offrire ai propri dipendenti un posto di lavoro moderno e all’avanguardia.