Proprio oggi Twitter ci ha regalato la sua nuova applicazione: le caratteristiche che la contraddistinguono sono parecchie, e più che rispetto alle novità per iOS ho voluto soffermarmi sulla versione Android, dato che include un’interfaccia completamente rinnovata. Appena aperta l’applicazione infatti ci viene proposta una GUI con nuovi font, e maggiormente aderente alle specifiche di Android.

Oltre questo, l’applicazione è stata quasi interamente portata a Holo (il nuovo stile grafico in vigore da Android 4.0) implementando anche lo swipe tra una tab e l’altra dell’interfaccia, dando la possibilità all’utente di cambiare modalità di visualizzazione (timeline, reply, account) con un solo gesto del dito. Non è la prima app che si rinnova totalmente: già Evernote qualche giorno fa ha improvvisamente aggiornato la propria applicazione con un revamp grafico, recensito da Federico Moretti.

È bastato per farmi abbandonare Google Keep, almeno per i testi ricchi, tuttavia per Twitter mi sento ancora di dire che l’applicazione ufficiale è una versione limitata di ciò che possiamo realmente fare per questa piattaforma: app come Boid, TweetLanes e altre hanno fatto la scuola per quanto riguarda il filtering, e l’introduzione dell’interfaccia Holo all’interno dell’ecosistema di Twitter. Mi sento quindi da dire, dopo aver provato questa nuova applicazione, che è decisamente un buon lavoro (sicuramente meglio di quella precedente) tuttavia resterò fedele a Tweetings, che propone una serie di funzionalità da power user notevoli.