Twitter torna a scommettere sulla musica, portandola nella timeline delle app per iPhone e Android: l’accordo con SoundCloud permette d’ascoltare le tracce con un semplice tap sullo smartphone. Il nuovo esperimento parte da DJ d’eccezione come David Guetta e Steve Aoki – oltre ai podcast della Casa Bianca e della NASA – e che sarà esteso ad altri artisti e gruppi musicali. Un’opportunità anche per gli sviluppatori, perché introduce le Twitter Audio Cards che una volta aperte supporteranno i contenuti integrati sulle pagine web.

Dopo il fallimento di #Music, Twitter ha identificato in SoundCloud il partner ideale per riprovarci. Siamo nell’era dello streaming e competere con Spotify – che, stando alle indiscrezioni, il social network avrebbe intenzione d’acquisire – non è facile: neppure Apple, ora proprietaria di Beats Music, è riuscita a trovare una strategia vincente. Il nuovo approccio, però, potrebbe avere un esito diverso dal FAIL che in marzo ha portato al ritiro dell’applicazione da App Store. La chiave certo è nell’utilizzo delle Twitter Cards.



Le Twitter Cards, che abbiamo illustrato nei dettagli, permettono d’aggiungere ai tweet dei contenuti – testuali o multimediali – recuperando i meta-dati dai siti sui quali appaiono. SoundCloud propone una app per tablet e smartphone, ma permette anche d’ascoltare le tracce musicali con un player integrabile sulle pagine web: è ciò che, nel prossimo futuro, permetterà ad altre piattaforme di condividere la musica su Twitter e agli utenti di sentirla su iPhone e Android con estrema semplicità. Meglio dello streaming a pagamento?

photo credit: Anthony Quintano via photopin cc