Nelle scorse settimane Twitter ha rilasciato senza quasi annunciarla una nuova versione di TweetDeck per Mac. TweetDeck qualche anno fa era un client strepitoso per Twitter, ma proprio dopo l’acquisizione da parte di quest’ultimo è andato marcendo.

La nuova app è disponibile solo nella versione per Mac, mentre quella per iOS e presumo per le altre piattaforme sono vecchie di anni. Considerate che lo stesso vale per l’app di Twitter per Mac.

Dunque, perché sono entusiasta di questa cosa? TweetDeck per Mac ti consente di gestire in colonne tutte le tue liste e di ricevere notifiche per ogni lista in modalità di pop up e o con un suono. Inoltre le notifiche sono integrate nel notification center di Mountain Lion e l’app può essere massimizzata. Per i più pignoli, potete aggiungere la notifica sonora solo a delle colonne composte da singoli account che volete monitorare.

Potete creare quante colonne volete e ordinarle a piacere e potete anche rimuovere la Timeline. Consiglio spassionato: fatelo, quando cominciata a seguire tante persone l’unico modo di farlo è ordinarle in liste.

Ancora più straordinario: potete schedulare i vostri tweet a orari diversi.

Ancora ancora di più: potete aggiungere un account Facebook e decidere ogni volta se pubblicare solo su Twitter o anche su Faccialibro (ed eventualmente sulle pagine che gestite). Goduria. Peccato che le uniche colonne disponibili per Facebook siano news feed e notifiche.

Non aggiungo altro. Provatelo. Peccato davvero che non ci sia l’app per iOS perché questo significa che la sincronizzazione non è possibile.

Se invece siete in cerca di consigli su come usare Twitter, ecco una carrellata di post che dovreste leggere: