Non solo titoli finanziari e Borsa. Twitter continua il suo sviluppo, e la fo in modo mirato e preciso. Così oggi il gruppo californiano ha voluto inaugurare la settimana con un importante annuncio: Twitter Alerts sbarca anche nel Regno Unito e in Irlanda.

A meno di un mese dall’annuncio con cui Twitter lanciava il nuovo servizio, nato per informare gli utenti sulle indicazioni di agenzie governative in caso di emergenze e calamità naturali, è la stessa azienda a comunicare che Twitter Alerts è ora disponibile anche in Europa per Regno Unito e Irlanda.

Sono già 57 gli account Twitter dei due paesi anglosassoni che hanno chiesto di partecipare al programma e comprendono tutte le 47 forze di polizia britannica, Garda Síochána in Irlanda, il London Fire Brigade, l’Ufficio del sindaco londinese, l’Ufficio degli Esteri e l’Agenzia per l’ambiente. Da oggi queste organizzazioni saranno in grado di evidenziare le informazioni critiche ai loro follower su Twitter e tali “alert” saranno graficamente segnalati con un campanello d’arancio per dare maggiore visibilità.

Presto il servizio potrebbe arrivare pure in Italia, magari proprio nel 2014, anche perché ci sono diverse realtà, come ad esempio la Croce rossa, che lo chiedono apertamente. Naturalmente va ricordato che gli avvisi possono essere diramati solamente da alcune organizzazioni, governative e non, riconosciute e autorizzate da Twitter stessa. Onde evitare di creare falsi allarmismi, Twitter (fresco di timeline nuova di zecca) raccomanda di utilizzare il servizio solo in caso di estrema necessità.