Che cos’è Tumblr? Stiamo parlando di una piattaforma di microblogging che consente a chiunque di creare un tumblelog (variante del blog, che favorisce una forma abbreviata arricchita da multimedialità, rispetto a quelli che sono i lunghi editoriali frequentemente associati ai blog), offrendo sia la piattaforma software che lo spazio web necessario per avere un vero e proprio sito personale.

Il suo sviluppo iniziò nel 2006, grazie al suo fondatore David Karp, per essere poi lanciato sul web l’anno seguente. Da subito Tumblr ha riscosso un enorme successo, tanto che il 20 maggio 2013 Marissa Mayer, amministratore delegato di Yahoo!, ha annunciato che la società ha raggiunto un accordo per acquisire Tumblr alla “modica” cifra di 1,1 miliardi di dollari. Avendo un pubblico molto giovane, la piattaforma social in questione sarebbe perfetta per la vendita di spazi pubblicitari.

Il suo funzionamento è, a tratti, simile a quello dei social network concorrenti, come Facebook e Twitter e, per ottenere più followers, è fondamentale l’utilizzo di fotografie e di tag per riuscire a indirizzare gli utenti verso un determinato e specifico argomento di discussione.

Ma vediamo più nello specifico i numeri di Tumblr, raccolti da Quantcast:

- Tumblr conta circa 108 milioni di blog

- 60 milioni di visitatori solo lo scorso mese (settembre 2013)

- Il totale dei post pubblicati è di circa 50,6 miliardi (75 milioni in più ogni singolo giorno)

- Tumblr vanta un pubblico compreso tra i 18 e i 24 anni

- Il pubblico di Tumblr è composto maggiormente da donne, contando un numero inferiore di utenti maschili

- Gli utenti hanno passato in totale circa 24 miliardi di minuti connessi a Tumblr

- 120.000 utenti effettuano il login su Tumblr ogni giorno

- A livello di investimenti, Tumblr ha ottenuto 125 milioni di dollari, con una valutazione del suo valore intorno agli 800 milioni. Dal momento in cui Yahoo! è entrata in possesso di Tumblr, ha pagato circa 300 milioni di dollari in più rispetto alle quotazioni più recenti.

Per farvi meglio comprendere la portata del fenomeno di Tumblr, noi vi lasciamo con un’infografica di Ogilvy.
A presto per nuovi aggiornamenti!

Tumblr Infografica

photo credit: tess_marie via photopin cc