Non me ne ero accorto prima, ma giusto ieri ho scoperto che Tumblr ha inserito alcune statistiche all’interno dei blog. Consultarle è semplicissimo: basta entrare nella dashboard del singolo blog e troverete il link nel menu sotto i Lettori, alla voce Attività.

Qui vengono indicati i like ricevuti, qual è il vostro** top post, chi sono i vostri più assidui lettori** e qualche altre numero curioso circa la vostra attività sul blog.

In realtà, non si tratta di vere e proprie statistiche. Per fortuna da pochi giorni è disponibile anche l’annunciato servizio di Union Metrics. Per avere accesso al servizio è sufficiente richiedere l’invito dal sito di UM. Non si tratta neppure qui di statistiche complete alla Google Analytics, per interdeci. Se volete quelle, dovete pagare 25 dollari al mese. Potete però ottenerle più semplicemente collegando il vostro Google account al vostro blog e inserendo nel codice HTML la stringa che vi darà Google.

Union Metrics mette a disposizione per gli utenti free alcune feature comunque interessanti:

  • conteggio delle note ai post e trend;
  • identificazione dell’influencer;
  • metriche sulle performance del singolo post;
  • albero del repost che offre un’immagine molto più interessante circa chi ha visto il vostro post;
  • analisi dei tag.

Utilizzando uno strumento del genere sarete in grado di vedere chi viene raggiunto davvero dal vostro blog. A differenza di Google Analytics infatti il contattore di UM conta quante persone hanno visto il vostro post nella propria dashboard. Per avere il numero di click però dovete ancora ricorrere ad Analytics.

PS: se siete utenti di Tumblr e lo usate anche su iOS, affrettatevi a cambiare password come suggerito da Tumblr stesso.