Nonostante OS X sia un sistema operativo semplicissimo, non si capisce perché a Cupertino ogni tanto nascondano le cose. O meglio, il perché è presto detto: scelgono loro per te. Il che, se utilizzi i prodotti Apple per lavorare, in fondo ti va pure bene. Alcune volte però è necessario un minimo di personalizzazione in più.

Facciamo un paio di esempi. Salvare gli screenshot in JPG anziché in PNG e archiviarli in una cartella diversa dal desktop. Vedere sempre come icona gli allegati delle mail. Copiare del testo da una preview. Gestire particolari impostazioni di Finder, Dock e così via (per ottimizzare il Finder vi suggerisco Xtrafinder)

L’altro giorno ho scoperto un tool che credo sia abbastanza noto agli utilizzatori di lungo corso dei Mac, ma un po’ meno ai relativamente nuovi. O semplicemente a chi come me è uso smanettare nel Terminale senza troppi problemi.

Tinker Tool è uno strumento semplicissimo che permette di gestire più impostazioni in modo semplicissimo attraverso una semplice interfaccia. Si tratta di un prodotto gratuito sviluppato dalla Marcel Bresink Software. La versione più sviluppata del tool, Tinker Tool System, è uno strumento che consente di gestire anche diversi automatismi per mantenere in ordine il proprio Mac.

Se siete in cerca di strumenti per ottimizzare il vostro Mac, date un occhiata anche a questi post:

Migliori applicazioni gratuite per Mac;

Mac Os X ntfs: come leggere e scrivere su HDD con Lion e Mountain Lion;

Sincronizzare iMessage fra Mac, iPhone e iPad: ecco come fare;

Photoshop gratis per Mac: la soluzione non è GIMP, ma un porting ad hoc.