La Zte Corporation, fino a questo momento, ha risposto a tono alle accuse delle autorità americane circa lo spionaggio adoperato ai danni delle aziende a stelle e strisce. Si presenta sul mercato con tre smartphone di fascia media. Il più economico costa appena 100 euro. 

La Zte Corporation con i suoi leader è stata invitata a Milano dove ha avuto modo di presentare i tre smartphone di fascia media che intende piazzare al più presto sul mercato. Peccato che durante la presentazione abbia dovuto anche rendere conto di una serie di accuse.

Il Congresso americano infatti, accusa la Zte Corporation di spionaggio, ma finora la collaborazione con i vertici dell’azienda non ha determinato accuse fondate. I tre smartphone annunciati in apertura sono: l’Atlas che è di fascia bassa, costa appena 99 euro ed ha il sistema operativo Android Gingerbread.

Poi abbiamo lo Skate di fascia media sempre con Gingerbread ma alla versione 2.3.5 non 2.3.6 come il precedente. In questo caso, per averlo nel taschino, occorre avere a disposizione ben 199 euro.

Infine c’è il Grand X Classic che è uno smartphone di fascia medio-alta che costa 249 euro e sembra essere il fiore all’occhiello della Zte. Il sistema operativo montato è sempre Android ma con l’aggiornamento alla versione 4.0.4 Ice Cream Sandwich.