Chi usa la posta elettronica per lavoro e di professione si occupa di comunicazione, sa che molti file, specie quelli “farciti” di contributi fotografici o soltanto grafici, hanno dimensioni spropositate. Per questo dopo aver redatto il documento è sempre difficile inviarlo per posta

La delocalizzazione delle risorse e la telematizzazione di molte attività professionali comporta un uso intensivo della posta elettronica al fine di condividere ed inviare file di grandi dimensioni. Peccato che molti server di posta non siano in grado di ottemperare a questo gravoso compito.

Come fare allora per continuare a “telelavorare”. Fortunatamente l’informatica è riuscita a rispondere tempestivamente a questo genere di esigenze. Un servizio interessante per il trasferimento di file di grandi dimensioni è WeTransfer.

Nonostante il nome, il sito è anche in italiano. WeTransfer si presenta come “il modo più semplice per inviare file di grandi dimensioni”.

Tra i punti a favore di questo servizio c’è sicuramente la gratuità, a seguire il fatto che non richiede una registrazione obbligatoria.

Gli utenti possono accedere al servizio, caricare i file anche di 2GB e disporne per due settimane. La maschera di utilizzo è molto semplice: c’è lo spazio per allegare uno o più file fino a 2 Giga di dimensioni complessivi. Poi è necessario inserire l’email del destinatario e quella del mittente e si può aggiungere un breve messaggio.