La ricerca di informazioni fresche in rete, ma soprattutto la limitazione dei tempi morti durante le ricerche su internet è l’obiettivo di tutti. Ecco due alternative a Google News.Per cercare informazioni aggiornate su un determinato argomento, ci si rivolge spesso a Google News che consente di scegliere anche l’edizione dell’edicola. Si può per esempio scegliere di cercare un determinato argomento sulle “pagine” italiane, oppure rivolgersi alle fonti straniere dei diversi stati.

Ma adesso Trap.it e Volunia.com giurano di dare battaglia al gigante delle ricerche online. Trap.it, per esempio, è un sito cui si accede attraverso il proprio account Facebook, oppure attraverso quello Twitter e propone di cercare delle notizie in alcuni contenitori: dall’entertainment, alla tecnologia, all’economia.

In base ai propri interessi Trap.it propone una lista di risultati selezionati e certificati: testi, video e immagini collegati alle parole chiave. Si azzerano in questo modo i risultati spazzatura. È allo studio l’ampliamento del servizio anche sui dispositivi mobili.

Una strada alternativa è anche quella proposta da Massimo Marchiori, professore del Mit di Boston e dell’Università di Venezia che sta per lanciare ( a dicembre è fissato il rilascio ufficiale) Volunia.com. Per capire l’importanza del progetto è sufficiente ricordare che le lezioni americane di Marchiori hanno ispirato lo stesso Larry Page.