La fotografia in questi ultimi anni si è evoluta parecchio, assieme a quella tradizionale che incarna ancora il principio di fotografia per eccellenza, troviamo la mobilephotography non riconosciuta da alcuni stolti, che riconoscono esclusivamente l’iphoneography.

Al di fuori delle diatribe sui movimenti fotografici oggi voglio parlarvi di una scheda di memoria che potrebbe mettere d’accordo ambe le correnti. Parlo di Toshiba FlashAir W-02, una memory card di tipo SD che integra un modulo WiFi per trasferire senza fili le foto scattate dalla nostra macchina all’iPhone/iPad o altro device Android.

La prima configurazione non è facilissima: è necessario scaricare un tool messo a disposizione da Toshiba per Mac o OS X, aggiornare il nuovo firmware e configurare al meglio la nostra memoria. Una volta eseguita la prima configurazione è necessario installare su Android o iOS FlashAir app Help, l’applicazione realizzata ad hoc per poter permettere ai device con i due sistemi operativi citati in precedenza. L’app è molto ben realizzata e semplice da utilizzare, ad ogni Toshiba FlashAir W-02 sarà possibile accedere a ben otto dispositivi contemporaneamente per scaricare, copiare o editare le foto scattate.

Ottima anche l’integrazione con alcune app, a stupirmi in primis è stata la possibilità di aprire e modificare le foto conservate sulla memory card tramite Adobe Photoshop Touch. Una integrazione da non sottovalutare specie se gli sviluppatori delle app presteranno attenzione a questa tecnologia e ne integreranno il supporto nativo.

Insomma un’ottima SD che prova a rompere le barriere col passato e integrare una nuova tecnologia molto utile per chi utilizza più lo smartphone che la camera tradizionale. Io dopo qualche piccolo problemino iniziale per la configurazione, devo ammettere di essermi trovato piuttosto bene con questa Toshiba FlashAir W-02. La consiglierei a tutti coloro che scattano foto dalla DSLR e poi le passano sull’iPhone o iPad per la condivisione sui vari social. Promossa a pieni voti.