Encore Mini è un tablet da $119 – che rientra appieno nella categoria dei low cost – con Windows 8.1 with Bing: Toshiba l’ha presentato a IFA 2014, da Berlino, proponendo un’alternativa ai dispositivi che installano Android. Un device da 7″ a 1024×600 in 16:9 che propone delle caratteristiche simili a quelle del nuovo Tab S8 di Lenovo, ma con un altro sistema operativo. Sempre Intel Atom a 1.83GHz e 16Gb di memoria interna, però la RAM arriva soltanto a 1Gb e le dimensioni della superficie sono più ridotte. Non supporta 3G/LTE.

Una scelta, quella di Toshiba, che ricalca l’operazione di HP con Stream 7 e 8: due tablet a un prezzo accessibile che dovrebbero essere presentati nelle prossime ore — anche se le prime indiscrezioni, trapelate ad agosto, parlavano d’un laptop. Encore Mini sarà disponibile sul mercato statunitense già dal 17 settembre, prima che Microsoft sveli i suoi piani per Windows 9, con un anno di Office 365 Personal gratuito. Il prodotto ha una sola fotocamera frontale da 0.3Mpixel dotata di microfono per supportare le chiamate su Skype.

Non proprio un tablet pretenzioso, ma l’intenzione dell’azienda è un’altra: allargare la diffusione di Windows 8.1, che con Bing è gratuito per gli OEM. Encore Mini non sembra in grado di sfidare Google sullo stesso piano, nel comparto mobile, ma dimostra che il programma voluto da Microsoft per incentivare l’uscita di prodotti col nuovo sistema operativo abbia avuto subito un discreto successo fra i produttori e se riuscirà effettivamente a vendere quanto o più dei low cost con Android potremo determinarlo soltanto in seguito.