In media una persona trascorre il 28 per cento del tempo che spende a lavorare nell’utilizzo della posta elettronica. Attorno a questo dato Todoist ha costruito la fortuna del proprio software, di cui abbiamo più volte parlato. Todoist è un sistema di task management che consente fra le altre cose di attivare collaborazioni e fornisce un plugin per usare il tool all’interno della propria Gmail. Negli scorsi giorni Todoist ha rilasciato anche una nuova versione del proprio plugin per Outlook e Pastbox.

Il plugin consente di trasformare le email in task con un clic e di accedere all’elenco di cose da fare direttamente dalla finestra delle email. Gli utenti di Postbox potranno inoltre utilizzare potenti strumenti di produttività come l’assegnazione di priorità, la suddivisione in sotto-progetti e sotto-attività, la creazione di attività ricorrenti e la collaborazione con altre persone (delegare attività, ricevere commenti e notifiche, discutere dei progetti in tempo reale, ecc.) direttamente dal loro client email. L’aggiornamento per Outlook risolve anche alcuni bug e migliora le prestazioni.

Perché usare questi software? L’obiettivo è quello di raggiungere l’inbox zero e per esperienza è davvero una bella sensazione. Sapere che tutte le comunicazioni ricevute sono state vagliate e organizzate in cose da fare sinceramente mi lascia più tranquillo e con la mente sgombra.

Chiaramente, ci sono molti altri strumenti che si possono usare per questo scopo. Nelle scorse settimane vi abbiamo offerto una comparativa fra Omnifocus, Things e Todo Cloud che potrà esservi utile per orientarvi in questo panorama. Il principale vantaggio di Todoist rispetto ai diversi concorrenti è che è disponibile per praticamente qualunque piattaforma e che potete usarlo senza pagare nulla coinvolgendo fino a cinque persone nella gestione dei vostri progetti.