Ho fatto centinaia di foto a mia nipote, ma in quasi nessuna è venuta come volevo io perché quella peste non sta mai ferma. Così quando mi è arrivata la notifica del pivoting di Keepsy ho subito scaricato l’app e ho fatto un breve test. Non è spettacolare, ma funziona: l’app scatta una foto e registra contemporaneamente diversi fotogrammi, così che se abbiamo mancato l’attimo per un soffio è possibile tornare indietro nel tempo e salvare la foto che volevamo fare. Potete anche editare la foto attraverso l’app, ma non è certo questo il motivo per scaricarla.

Nessun miracolo. L’app non è predisposta per farne, ma permette di tornare indietro di quella frazione di secondo necessaria per evitare la sfocatura o il passaggio di un personaggio non voluto che si è intruso nel nostro sfondo rovinando la foto. O mia nipote che si gira dall’altra parte.

Per l’occasione Keepsy ha cambiato nome e ora si chiama Time Warp. La nuova app però permette di fare quello che Keepsy già offriva, motivo per cui avevo deciso di provarla (per altro è gratuita). Ossia organizzare le foto in album e preparare semplici presentazioni.

Time Warp raggruppa le foto che avete scattato in modo intelligente, organizzandole per date o soggetti, cercando di creare album in automatico. Poi potete sempre intervenire per mettere a posto le cose.

Pur essendo sviluppata solo per iPhone, l’app permette di condividere i photo set così creati con chiunque, previo upload sui propri server. Gli album caricati poi possono anche essere stampati.

20121116-073144 p..jpg