TIM ha deciso di rincarare il servizio “Chi è“. Attraverso un comunicato presente all’interno del suo sito ufficiale, l’operatore ha annunciato che a partire dal prossimo primo maggio il costo dell’abbonamento mensile del servizio “Chi è” passerà da 2 euro a 2,90 euro (IVA inclusa). Trattasi, dunque, di un rincaro quasi del 50% che potrebbe non risultare particolarmente gradito ai clienti dell’operatore.

Tuttavia, TIM evidenzia che nel caso i suoi clienti non volessero accettare questa rimodulazione dei costi, potranno sempre recedere dal servizio “Chi è” entro il 30 Aprile 2016, chiamando il Servizio Clienti di linea fissa 187 oppure inserendo la richiesta di cessazione del servizio nella sezione MyTIM Fisso. In alternativa, i clienti potranno, anche, inviare una comunicazione scritta all’indirizzo Telecom Italia S.p.A. – Servizio Clienti, Casella postale n. 111 – 00054 Fiumicino – Roma.

Il servizio “Chi è” si ricorda, permette di visualizzare sul display del telefono predisposto di casa il numero telefonico di rete fissa o mobile di chi sta chiamando se non riservato o tecnicamente non disponibile.

Trattasi, dunque, di una nuova rimodulazione che si somma a quelle che l’operatore ha posto in essere di recente senza non poche polemiche. Si ricorda, per esempio, al riguardo l’introduzione dell’obbligo del pagamento dell’opzione TIM Prime che tra breve diventerà di default attiva per tutti i clienti.