TIM Prime è un servizio di valore aggiunto che TIM offre ai suoi clienti a pagamento. Aderendovi, gli utenti potranno godere di alcuni vantaggi esclusivi. Trattasi, in buona sostanza, della risposta di TIM a Vodafone Exclusive. Dal prossimo 10 aprile, però, TIM Prime cambia e sarà attivato a tutti i clienti ricaricabili dell’operatore. Attraverso una pagina del supporto dell’operatore all’interno del suo sito ufficiale, si può leggere come a partire da quella data TIM modifica le condizioni economiche dei profili tariffari prepagati che diventeranno Prime e avranno chiamate e SMS illimitati verso un numero TIM a scelta a 49 cent in più a settimana. Inoltre, i clienti coinvolti, avranno la possibilità di accedere, su richiesta, ad un mondo di vantaggi esclusivi come l’accesso alla rete 4G LTE, biglietti del cinema gratis ed altro ancora.

Trattasi di una “forzatura” che sicuramente non piacerà ai clienti, soprattutto a quelli meno accorti che si troveranno nuovi costi addebitati sul loro credito residuo. I clienti TIM coinvolti da tale novità saranno, comunque, informati con una campagna comunicazionale mirata ed articolata attraverso canali come: SMS, IVR gratuito al numero 409162, web, Servizio Clienti 119 e negozi TIM.

Entro la data riportata nell’SMS ricevuto, sarà possibile rinunciare alle modifiche previste e mantenere le attuali condizioni del profilo tariffario. Fortunatamente, comunque, TIM Prime può essere disattivato in ogni momento. I clienti potranno, infatti, chiamare gratuitamente il 409162, seguendo le istruzioni della voce guida, oppure, andando su www.tim.it/Prime.

Inoltre, in base all’articolo 70 comma 4 del Decreto Legislativo 259 del 2003 tutti i clienti non interessati alle modifiche avranno il diritto di recedere dal contratto, o passare ad altro operatore, senza penali entro la data riportata nell’SMS ricevuto, chiamando il 409162 e seguendo le istruzioni della voce guida, oppure, inviando un SMS al 119 con testo “CESSAZIONE SIM” o chiamando il 119.