L’arrivo del nuovo operatore Free Mobile sta facendo paura agli attuali player del mercato della telefonia mobile Italiana. TIM lancerà nel corso del 2017 un operatore virtuale indipendente ma pur sempre nato da una sua costola. L’obiettivo sarà quello di aggredire la fascia degli utenti basso spendenti per occupare lo spazio in cui potrebbe insinuarsi proprio Free Mobile. Si ricorda, infatti, che Free Mobile debutterà nel corso del 2017 in Italia realizzando una sua rete partendo dalle torri e dalle frequenze in eccedenza di 3 Italia e Wind. L’operatore francese intende attuale le stesse politiche low cost che tanto successo hanno avuto in patria.

Agli operatori italiani l’arrivo di questo nuovo soggetto sembra, dunque, non piacere e TIM potrebbe puntare alla stessa fascia di mercato grazie ad un brand low cost. Strutturare un proprio operatore virtuale per TIM non sarà difficile perchè sfrutterà la piattaforma dell’ex operatore virtuale Noverca che da poco ha acquisito.

Per tenere bassi i prezzi, il futuro operatore low cost scorporerà dalle tariffe tutti i servizi. Ovviamente la rete d’appoggio sarà sempre quella di TIM. Tutto da scoprire il successo dell’operazione ed anche il gradimento degli altri operatori virtuali italiani a cui la discesa in campo diretta di TIM potrebbe portare alla sottrazione di importanti quote di mercato.

Non solo TIM comunque, perchè alcune indiscrezioni darebbero anche Vodafone pronta a ritirare fuori il brand Tele 2 per una sua offerta low cost. Comunque andrà, Free Mobile ha già un merito ed è quello di aver animato il mercato della telefonia mobile italiana da un po’ di tempo troppo stagnante.